sabato, Giugno 22, 2024
HomeNewsCampi di calcetto in aree degradate di Palermo

Campi di calcetto in aree degradate di Palermo

A New York intesa Comune-City Football Group

L’assessore allo Sport del Comune di Palermo, Alessandro Anello, insieme con l’assessore alla Rigenerazione urbana, Maurizio Carta, hanno incontrato a New York nella sede del City Football Club, Paul Jeffries, direttore esecutivo della Fondazione del City Group che si occupa di progetti di sviluppo comunitario.

L’incontro è il seguito operativo di quello già avvenuto a Palermo a metà marzo e serve per passare alla fase operativa di un progetto, il primo in Italia, di rigenerazione urbana attraverso la realizzazione, gestione condivisa e cooperazione con le comunità locali di campi di calcetto mirati al benessere delle comunità locali attraverso i valori dello sport, al contrasto alla dispersione scolastica, al miglioramento della qualità dello spazio pubblico e alla riqualificazione di alcune aree fragili della città.

Nei prossimi giorni verrà redatto il progetto complessivo che riguarderà fino a 10 campetti da realizzare progressivamente: i primi 2-3 verranno individuati come progetto pilota in tempi molto brevi. Paul Jeffries ha ribadito il suo interesse e quello del gruppo al progetto per generare un impatto positivo, anche a testimonianza dell’amore del City Group per Palermo, per la tifoseria e tutta la comunità.

“Si tratta di un progetto ad alto impatto sociale, sportivo e culturale – dichiarano gli assessori Anello e Carta – perché intende agire sulla rigenerazione urbana e umana della città, non solo attraverso la realizzazione di aree per lo sport, in questo caso calcio, ma anche attraverso il coinvolgimento dei calciatori del club e delle associazioni del territorio. E’ insieme un progetto di promozione dello sport e di empowerment dei giovani, che permette di rendere concreta l’idea di città inclusiva e salutare che l’amministrazione comunale sta portando avanti attraverso diverse iniziative di sistema e che è esplicitamente richiamata nelle direttive generali per il nuovo piano urbanistico”.

Articoli Correlati
- Advertisment -

ULTIME NEWS