venerdì, Luglio 19, 2024
HomeCulturaGiacomo Moceri, ideatore di #SicilianSays in libreria con "Amunì. Let’s go. Se...

Giacomo Moceri, ideatore di #SicilianSays in libreria con “Amunì. Let’s go. Se non sai come dirlo, dillo in siciliano”

Come può aiutarti questo libro: se avverti un fastidio profondo, prova a dire «che camurrìa!», se ami qualcuno da matti, digli «l’amuri è amuri, unn’è broru ri ciciri», se un amico non ce la fa più, potrai rassicurarlo con un «futtitìnni»… A tavola, in vacanza, sul lavoro, con amici, parenti e amanti, come rimedio a questa vita difficile, prova col siciliano!

Il dialetto rafforza il concetto e permette di farlo arrivare con una carica e un’immediatezza che all’italiano può mancare, regalandoci sfumature e sottigliezze quasi inimmaginabili di sentimenti che arricchiscono la vita. Qui un’accurata selezione di espressioni, parole e detti siciliani tra i più belli e sentiti, ricchi di storia e di significato, quasi sempre intraducibili, spiegati in inglese e in italiano, contestualizzati nelle più disparate situazioni per riuscire a usarli al meglio del loro potenziale.

GIACOMO MOCERI, siciliano di Castelvetrano, si è laureato in Beni culturali a Parma e poi ha proseguito la sua carriera universitaria a Venezia con una magistrale in Economia e Gestione delle Arti e delle attività culturali, specializzandosi in Organizzazione e promozione di festival ed eventi musicali. Adesso vive a Mazara del Vallo, dove lavora come social media manager freelance. Il progetto SicilianSays – Dillo in siciliano è nato nel 2019 per riscoprire, preservare e riutilizzare l’immenso patrimonio immateriale della lingua siciliana.

Articoli Correlati
- Advertisment -

ULTIME NEWS