sabato, Giugno 15, 2024
HomeCulturaCinema & TeatroTorna in scena ”Spose consumate” con la Compagnia del Sant’Eugenio: appuntamenti a...

Torna in scena ”Spose consumate” con la Compagnia del Sant’Eugenio: appuntamenti a Bisacquino e Partinico

Lo spettacolo, dopo il successo riscontrato nella programmazione del teatro Sant’Eugenio di Palermo, torna in giro per la Sicilia e approda sabato 11 maggio, alle ore 21, al teatro Comunale di Bisacquino, e domenica 12 maggio (ore 18) al teatro Gianì di Partinico


Cinque amiche si ritrovano insieme in un atelier di alta moda per la prova abiti da damigella in occasione del matrimonio di un’altra loro amica, Irene: è così che prende corpo “Spose consumate”, la commedia scritta da Daniela Pupella, Francesca Picciurro e Lavinia Pupella andata in scena con successo sia al teatro Sant’Eugenio di Palermo sia in vari teatri siciliani durante la scorsa tournée. E sabato 11 maggio, alle ore 21, lo spettacolo approda al teatro Comunale di Bisacquino (via Teatro 20, Bisacquino, Palermo), mentre, domenica 12 maggio, alle ore 18, l’appuntamento è al teatro Gianì di Partinico (via Bellini 3 Partinico, Palermo). Sul palco, l’estro e la simpatia del già ben collaudato cast composto dalle sorelle Daniela e Lavinia Pupella, Leonardo Campanella, Iaia Corcione, Fabiola Arculeo e Francesca Picciurro; per la regia di Daniela Pupella. Costumi di Katia Montagna

Le cinque donne protagoniste sono forti e fragili allo stesso tempo, si confrontano e si confortano, si odiano e si amano… come solo le donne sanno fare, e in scena, lo faranno in modo dissacrante. Sono inoltre cinque donne libere che, in maniera molto divertente, si metteranno “a nudo” mandando persino in crisi lo stilista Claude che si ritroverà, con mille difficoltà, a doverle gestire; tra loro, c’è la magra, l’influencer, la oversize, la delusa, e la sfrontata, e insieme ne diranno e ne combineranno di tutti i colori. Ma sono anche donne molto diverse l’una dall’altra, e con trascorsi differenti che via via verranno fuori durante l’evoluzione degli eventi; ed inoltre, non mancheranno dei momenti in cui, le cinque protagoniste, ed anche lo stesso stilista, inviteranno il pubblico a riflettere. 

Sono quindi delle spose “consumate”, dove per consumate possiamo intendere il verbo, ma anche l’aggettivo, e poi, chi lo sa… Una cosa è certa, risate e buon umore, dall’inizio alla fine, non mancheranno, anzi. 

Biglietti: € 10.

Articoli Correlati
- Advertisment -

ULTIME NEWS