Società edile evade fisco. Sequestrati beni per 130.000 euro

I finanzieri del Comando Provinciale di Catania, su disposizione dell’Autorità giudiziaria etnea, hanno eseguito un sequestro preventivo di beni, per un valore complessivo di circa 130.000 euro, nei confronti dell’amministratore di una società di costruzioni edili che, in tre anni, ha occultato ricavi per oltre 890.000 euro. L’azienda è stata sottoposta a una verifica fiscale nel mese di settembre scorso, durante il controllo i finanzieri hanno scoperto che l’impresa per nel 2011 e nel 2012 ha dichiarato al fisco dei ricavi inferiori a quelli realmente conseguiti; inoltre, per il 2014, non ha presentato alcuna dichiarazione, occultando circa 650.000 euro di ricavi conseguiti, facendo scattare pertanto, è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Catania per il reato di omessa dichiarazione.

L’Autorità Giudiziaria etnea, quindi, ha emesso un decreto di sequestro preventivo di beni a garanzia dei crediti vantati dall’Erario pari a 130.000 euro, sottoponendo a sequestri un’unità immobiliare, quote societarie e un’autovettura di lusso riconducibili all’indagato per un valore corrispondente all’evasione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.