Trapani, il senatore Santangelo incontra il Commissario Messineo

I problemi legati alle ordinanze di divieto di balneazione emessi sia dal  Comune, relativamente allo sversamento in mare nel tratto di mare adiacente l’Hotel Cavallino Bianco, sia dalla Capitaneria di Porto di Trapani, relativamente alla zona antistante Piazza Vittorio Emanuele. Questi i temi al centro dell’incontro tra il senatore del Movimento 5 Stelle ed il Commissario Straordinario del Comune, insediatosi lo scorso 4 luglio. Altri temi oggetto di confronto sono stati il mercato ittico del porto peschereccio, l’edilizia scolastica e i servizi sociali, e non ultimi come importanza la questione della carenza dei loculi cimiteriali e quello del patrimonio arboreo della città, in primis la questione delle Eritrine.
Il portavoce del MoVimento 5 Stelle, a conclusione dell’incontro ha detto di “essere soddisfatto dell’incontro con il Dott. Messineo, soprattutto per la sensibilità dimostrata per le problematiche affrontate e nel cercare le soluzioni che possano portare al più presto alla riapertura del mercato ittico, o ancora nel cercare di dare priorità nella programmazione delle opere pubbliche, alla manutenzione e alle verifiche sulla staticità degli edifici scolastici di proprietà comunale, sui quali lo stesso senatore aveva fatto richiesta di accesso agli atti lo scorso anno all’amministrazione Damiano”.
“La collaborazione sarà piena con lo stesso Commissario- ha continuato Santangelo-, vista la disponibilità dimostrata nel risolvere le problematiche e le emergenze degli ultimi tempi. Il MoVimento Cinque Stelle di Trapani – ha precisato – farà pervenire al Commissario soluzioni e proposte, come in passato fatto con la precedente amministrazione in tema di raccolta differenziata porta a porta. In questo momento bisogna far rientrare Trapani dall’emergenza in cui versa. Bisogna farla ripartire dall’ordinario e dai servizi essenziali necessari alla cittadinanza, nell’attesa di arrivare a determinare presto una sana amministrazione diretta dall’organo politico che i cittadini vorranno al governo della città”.