Pusher in “erba”: bimbo di 6 anni usato come spacciatore a Librino

115

Ieri i carabinieri di Catania hanno eseguito 36 ordinanze di custodie cautelari a seguito di una maxi operazione antidroga nel quartiere popolare di Librino. Nella conferenza stampa è emerso anche un particolare sconvolgente: un bambino di 6 anni veniva utilizzato dall’organizzazione criminale per spacciare la droga nel quartiere. Un pusher in erba appunto, usato senza alcun rispetto dai criminali e che, stando a quanto promesso dagli investigatori, si farà di tutto per recuperarlo. Il quartiere era considerato un vero e proprio supermarket della droga e i componenti la banda erano legati a cosa nostra catanese dedita al traffico e allo spaccio di cocaina e marijuana. L’organizzazione faceva riferimento al capo mafioso Rosario Lombardo detto “Saro ‘u rossu”, il quale non può scontare la pena in carcere in quanto super obeso e già condannato a 20 anni di reclusione. Sotto di lui, a seguire le sue direttive, a soli 22 anni, c’era Agatino Strazzeri che gestiva i pusher.

 

tr

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.