Vendita di uccelli protetti nel mercato di Ballarò: 2 denunce

67

Degli uccelli protetti venivano commerciati liberamente nel mercato di Ballarò, ad intervenire sono stati i carabinieri Forestali, del Nucleo Cites e della compagnia di Piazza Verdi, che hanno prontamente sequestrato i volatili. Ad essere stati denunciati sono due uomini, di 42 e 55 anni, con l’accusa di ricettazione e detenzione di esemplari di specie animali e vegetali selvatiche protette. Gli uomini palermitani disponevano di una sessantina di esemplari di uccelli protetti, che commerciavano nel mercato di Ballarò. Durante il blitz dei carabinieri, gli uomini erano in possesso di 8 lucherini e 4 cardellini, contenuti all’interno di gabbie apposite, le cui condizioni igieniche lasciano presagire un maltrattamento generale degli uccelli in possesso. In seguito, sono stati trovati in strada anche altri uccelli, quali: 8 lucherini 17 cardellini, 2 fringuelli, 22 verzellini, rinchiusi all’interno di 11 gabbie. Gli animali sono stati visitati dai veterinari dell’Asp di Palermo, che ne hanno diagnosticato le buone condizioni di salute, permettendo il loro rilascio nella natura, nel Parco della Favorita di Palermo. Ad esprimersi sull’accaduto è un membro della Lega Italiana Protezione Uccelli – LIPU -, Giovanni Cumbo, che ha espresso lo sconforto relativo alla drammatica situazione in cui si trova la fauna selvatica, a causa dell’uso commerciale improprio che vede come luogo principale il mercato di Ballarò, concludendo, tuttavia, esprimendo la fiducia riposta nelle forze dell’ordine relativamente alla speranza di una totale estinzione del commercio e del maltrattamento ai danni della fauna selvatica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.