Mafia, operazione “Opuntia” decapitata cosca dell’agrigentino

279

I carabinieri del comando provinciale di Agrigento hanno eseguito sette ordinanze di custodia cautelare in carcere. L’operazione che ha preso il nome di “Opuntia”, è stata è stata ordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo e ha inflitto un duro colpo ai vertici e agli affiliati di cosa nostra dell’agrigentino e in modo particolare di Menfi. Per questa maxi operazione antimafia sono stati impegnati cento militari coadiuvati da unità cinofile per fiutare la droga e sono stati utilizzati anche metal detector per scoprire armi nascoste. Tutti gli arrestati sono accusati di appartenere a cosa nostra e di aver gestito le attività economiche e gli appalti pubblici nella valle del Belice. Sono in corso perquisizioni per le famiglie mafiose di Sciacca e dintorni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.