Carabinieri scoprono “supermarket” di roba rubata. Denunciati due fratelli

57

Palermo – Tre ciclomotori, tre cellulari, sei biciclette – di cui tre elettriche, un drone e molto altro. É quanto ritrovato dai Carabinieri della Stazione di San Filippo Neri durante un controllo effettuato in un’abitazione all’interno del quartiere Zen 2.

Un vero e proprio “supermarket” di merce rubata, proveniente verosimilmente da diversi furti ed il cui valore stimato è di circa 50.000 euro.

La “mercanzia” era esposta all’interno delle varie stanze di cui si compone l’abitazione, così come i vari negozi di un centro commerciale mettono in vendita i loro prodotti. 

La lista degli oggetti è veramente lunga ed a quelli già elencati se ne devono aggiungere altri: amplificatori audio, mac-book, lettori dvd e quant’altro possa servire per una postazione da Deejay, mulinelli ed altra attrezzatura necessaria per la pesca, per poi terminare con ben 214 capi d’abbigliamento di una nota casa motociclistica nonché 116 completini da calcio di una squadra giovanile.

A gestire questo traffico erano due fratelli O.M.A. nato a Palermo, classe 1998 e O.V. nato a Palermo, classe 1993, i quali, sono stati deferiti in stato di libertà per il reato di ricettazione all’Autorità Giudiziaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.