Palermo, picchiato a sangue e trovato morto giovane sceso da una Smart

807

Un giovane di 29 anni, Dino Salvato, è stato trovato ieri, in via Picone a Palermo, con una ferita alla testa.

Dalle indagini effettuate sul suo corpo dal medico legale, è emerso che Salvato non è stato ucciso usando armi da fuoco. Secondo le prime ricostruzioni, il giovane sarebbe arrivato sul luogo del delitto con la sua auto, una smart. Pare che Salvato sia stato picchiato a sangue e alla fine, colpito con un oggetto che gli ha procurato la ferita alla testa che gli è stata fatale. Per tutta la notte sono stati interrogati parenti ed amici del giovane dagli agenti della omicidi. Quattro persone sono state portare alla squadra mobile subito dopo il delitto.

Dino Salvato era stato arrestato nel dicembre del 2016 per avere derubato e palpeggiato, insieme al fratello e a un altro ragazzo, alcune giovani alla Vucciria. L’aggressione era avvenuta ad agosto e lui era stato arrestato pochi mesi dopo. Le giovani per sfuggire ai due si erano rifugiate a piazza San Domenico.