Investì cane sulla SS115: risarcita automobilista per danni

180

Un cane di grossa taglia, tagliò improvvisamente la strada ad un’auto e l’automobilista lo prese in pieno, uccidendolo. La donna che guidava l’auto, una cittadina castelvetranese, presentò un conto al Comune per essere risarcita dal danno arrecato alla sua auto che nell’investire il cane, riportò diverse ammaccature. Oggi si è vista accogliere l’istanza che prevede un rimborso di 800 euro per ripagare i danni del mezzo. L’incidente è avvenuto nel 2015, a Castelvetrano sulla SS115.

Secondo la normativa vigente, se una persona investe un cane randagio, risponderanno del sinistro l’ASL e il Comune che non hanno svolto le funzioni affidate loro.