Marsala, assolti i vigili urbani Cialona e Sciacca accusati di truffa

62

Sono stati assolti i due vigili urbani in servizio a Marsala accusati di truffa al Comune. L’ispettore Salvatore Cialona, 65 anni e il vigile Giacomo Sciacca, 68 anni, il 31 ottobre del 2014, in via Carlo Cattaneo, con la loro auto di servizio, furono tamponati da un Fiat Doblò che trasportava uova. Il tamponamento, secondo la Procura,fu lieve ma non per i due vigili, i quali, richiesero l’intervento dei carabinieri e dei loro colleghi ai quali dissero di aver subito il classico “colpo della frustra” accusando dolori al collo. Sia al Pronto Soccorso che all’INAIL dissero di aver subito un forte trauma e per questo ottennero giorni di malattia, nello specifico, 17 per Cialona e 45 per Sciacca. I due, secondo l’accusa, avrebbero ingigantito i danni fisici subiti in un incidente stradale per godere di questo periodo di malattia, con conseguente assenza dal servizio. Il giudice monocratico Lorenzo Chiaramonte li ha assolti facendo prevalere il parere della difesa in quanto “in soggetti con particolari precedenti patologie traumatiche anche un piccolo urto può provocare forti dolori”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.