Marsala, presto nuovi fondi per il settore ittico

L’accoglimento del ricorso del GAC consente di potere utilizzare i fondi già assegnati a Marsala,con positive ricadute per le imprese della pesca, settore importante dell’economia cittadina”. Lo sottolinea l’assessore Rino Passalacqua alla luce della sentenza del Tar Sicilia con la quale è stato riammesso in graduatoria il Gruppo di Azione Costiera (GAC) “Torri e Tonnare del Litorale trapanese”, di cui è partner Marsala assieme ai Comuni di Paceco, Mazara e Petrosino. Ciò significa che il Comune di Marsala potrà avvalersi del finanziamento comunitario – FEAMP, fondo europeo affari marittimi – di 250 mila euro da investire nel settore della pesca (FLAG). “Assieme alle Categorie rappresentative della marineria – afferma il sindaco Alberto Di Girolamo – abbiamo programmato diverse attività volte, principalmente, al recupero funzionale e alla valorizzazione turistica dell’Antico Mercato”. A tal fine, è prevista l’attivazione di un infopoint, la realizzazione di banchi per la vendita al dettaglio del pesce, nonché la collocazione di attrezzature e installazioni multimediali (e non) inerenti la tradizione marinara locale.