Trapani: avvio del Progetto di inclusione “Un canestro per tutti”

Venerdì 18 alle 17.30 verrà presentato, con una conferenza stampa, l’avvio del Progetto di inclusione ” Un canestro per tutti”
al Palazzetto dello Sport di Trapani , realizzato in partenariato tra Pallacanestro Trapani, l’Istituto alberghiero I. e V. Florio” di Erice e l’Associazione Solidalmente.

Com’è noto, l’attività motoria e sportiva è un elemento fondamentale per l’ampliamento dell’offerta formativa, e questo progetto si rivela importantissimo nella direzione dell’inclusione degli alunni con disabilità. L’idea è nata da una sinergia tra l’Associazione Solidalmente e la squadra della Pallacanestro Trapani, con la volontà di dare vita a un’iniziativa che permettesse di favorire l’integrazione tra ragazzi normodotati e soggetti diversamente abili, grazie a uno sport che possa permettere di scoprire le potenzialità inespresse.

Le lezioni si svolgeranno dal 18 gennaio al 12 aprile con allenamenti settimanali e partita finale presso Pala Conad e vedranno protagonisti gli studenti interessati e i giocatori della Pallacanestro Trapani. Un’equipe apposita si occuperà del lavoro con i ragazzi e del supporto agli insegnanti, del rapporto con le famiglie e il contesto sociale di riferimento: al termine del progetto sarà realizzata una partita finale presso il “Palaconad” di Trapani, dove inclusione e integrazione saranno protagoniste dell’evento.

Destinatari del progetto sono gli studenti del 3° anno dell’Istituto Alberghiero (20 studenti di cui 10 diversamente abili e 10 normodotati).

Questa la formazione dell’equipe a sostegno dell’iniziativa: le psicologhe Giovanna Bonventre e Noemi Catania, che aiuteranno i ragazzi nel processo di crescita personale, facendo esprimere pienamente la loro personalità, l’Assistente Sociale Maria Elvira De Luca, che si prefiggerà l’obiettivo di porre in essere interventi a sostegno di persone con disabilità e delle loro famiglie per la piena valorizzazione delle potenzialità e delle opportunità individuali nonché per migliore integrazione/inclusione sociale, l’Assistente all’autonomia e alla comunicazione Valeria Ferranti, che faciliterà l’integrazione degli alunni con disabilità nell’ambito delle attività proposte, stimolando l’autonomia e la socializzazione con il gruppo classe, la neuropsichiatra infantile, Cinzia Brignone, che curerà gli aspetti neuropsicologici e quelli cognitivi e una professionista in scienze motorie, Aurora Virzì, che si occuperà della prestazione atletica e fisica dei ragazzi partecipanti al progetto e il prof. Michele Scuderi,  tutor e coach per conto della scuola. Alla conferenza di venerdì presenzieranno, per illustrare i dettagli del progetto, il presidente di Solidalmente, promotore dell’iniziativa, Mariella De Luca, la preside Pina Mandina e Nicola Basciano, amministratore delegato della Pallacanestro.