Differenziata:”togliere mastelli, mettere isole ecologiche in centro”. La mozione in Consiglio

A Marsala sta per esaurirsi l’Ancien Regime, i mastelli sono riusciti a scuotere gli animi di un popolo stanco. Beffardo l’accanirsi sui rifiuti, è la società contemporanea, la società che non sappiamo come smaltire.

Così ieri approda in consiglio comunale una nuova mozione. Via il mastello orpello dittatoriale. Si ha l’impressione che l’amministrazione ormai sia asfissiata dallo sbaglio, arrivano critiche da ogni fronte, non esiste trincea né fuoco amico. Le rivoluzioni cominciano sempre da un casus belli , impugnate le spade, lanciate i mastelli, un cielo nero si avvicina. L’Amministrazione arretrerà ? attendiamo novità, intanto gli errori sembra che pesino molto più dei rifiuti.

Leggiamo il testo della mozione:

Il Consiglio Comunale, impegna, il Sindaco e la Giunta Comunale a dare immediata attuazione a quanto disposto per la raccolta e la gestione del rifiuti predisponendo tutti gli atti necessari per definire nel più breve tempo possibile modifica urgente al nuovo piano per la raccolta differenziata, così come elencato:

  • Introdurre più isole ecologiche in centro città e in periferia
  • Introdurre micro isole ecologiche con sistemi di pesatura automatica e eliminazione del porta a porta e dell’uso dei mastelli nel centro storico ad eccezione di disabili e anziani
  • Modificare le giornate di conferimento del fine settimana, al posto del sabato conferire la domenica
  • Formulare un regolamento che disciplini i conferimenti e che incentivi lo sgravio fiscale
  • Introdurre l’interfaccia personalizzata in merito ai conferimenti effettuati dal singolo cittadino, alla pesatura e allo sgravio fiscale nell’App di Energetikambiente e attenzionare la funzionalità del servizio online;
  • Bonificare urgentemente tutte le discariche abusive sul territorio.

Firmatari: Piccione, Gerardi, Chianetta, Galfano, Gandolfo, Vinci, Ingrassia.

(Achille Sammartano)