Suv travolge 2 cuginetti: uno è morto, l’altro è gravissimo

Tragedia a Vittoria, in provincia di Siracusa: un Suv che viaggiava ad alta velocità ha travolto 2 cuginetti che giocavano in strada. Uno dei due è morto sul colpo, l’altro è stato trasportato in elisoccorso nel reparto di rianimazione pediatrico di Messina e le sue condizioni sono gravissime. Il pirata della strada che guidava l’imponente mezzo è scappato dopo il terribile impatto ma poi si è costituito alla polizia. Adesso è accusato di omicidio stradale. Si tratta del pregiudicato Rosario Greco, 34 anni, risultato positivo al test di droga ed alcool. Gli esami effettuati dall’Asp hanno accertato la presenza di un tasso alcolemico quattro volte superiore ai limiti di legge. La Squadra mobile gli contesta anche la detenzione di oggetti atti a offendere. All’interno dell’auto vi erano uno sfollagente telescopico e una mazza da baseball. I 2 cugini stavano giocando davanti la loro casa in una strada stretta del centro storico. Il pregiudicato ha perso il controllo del mezzo mentre stava effettuando un’azzardata manovra di sorpasso e si è trovato davanti i 2 ragazzini. L’impatto è stato devastante. L’undicenne è morto subito e il dodicenne lotta fra la vita e la morte. Entrambi frequentavano la scuola media. Le persone che erano a bordo del Suv, i 3 passeggeri sono scappati perchè temevano di essere linciati dalla folla che è accorsa immediatamente. I 3 sono stati denunciati con l’accusa di favoreggiamento. Subito dopo anche Rosario Greco si è costituito: per lui è scattato l’arresto con l’accusa di omicidio stradale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.