Scuola Pertini: Cgil Sicilia e Flc, solidarietà per il raid, dalla Flc 2 computer

“Il furto delle attrezzature informatiche e il danneggiamento dei locali dell’istituto Sperone Pertini di Palermo sono un fatto gravissimo. Esprimiamo pertanto la nostra solidarietà alla dirigente scolastica, Antonella Di Bartolo, a tutto il personale e agli studenti. Come Flc Sicilia e Palermo stiamo già provvedendo all’acquisto di due computer da donare alla scuola”. Lo dichiarano in una nota congiunta il segretario della Cgil Sicilia, Alfio Mannino, il segretario nazionale della Flc Cgil, Francesco Sinopoli e il segretario della Flc Cgil Sicilia, Adriano Rizza.

“È evidente – aggiungono – che la scuola, soprattutto nei quartieri difficili, viene vista come un’insidia dall’ecosistema criminale, perché oltre ad istruire semina legalità e senso civico. Una missione che non potrà essere intimorita in alcun modo”.

“Non bisogna consentire alla mafia e alla criminalità – continuano Mannino, Sinopoli e Rizza – di rimpossessarsi del territorio. Il raid alla Pertini ha tutta l’aria di un’azione su questa linea, se la criminalità torna prepotentemente a segnalare la sua presenza la risposta dello Stato deve essere forte”.

“È necessario – concludono – sostenere le istituzioni scolastiche che operano in contesti a rischio con risorse di organico e strutturali, perché possano continuare a educare al rispetto per la legalità e alla cittadinanza attiva e responsabile”.