Da Venerdì 28 agosto i tramonti visti da Solunto e dal Monte Iato avranno un sottofondo di musica cllassica

Da Venerdì 28 agosto i tramonti visti da Solunto e dal Monte Iato avranno un sottofondo nuovo. Prendono il via, infatti, il 28 agosto alle 19.00 i concerti nelle aree archeologiche di Solunto e Monte Iato.

L’iniziativa, organizzata dal Parco archeologico in collaborazione con l’associazione Palermo Classica, prevede un ciclo di sei concerti che si svolgeranno nell’area di Solunto e di due nell’area del Monte Iato.

Anche la provincia di Palermo con il Parco archeologico di Solunto, Himera e Monte Iato apre al connubio tra arte e archeologia con gli appuntamenti di musica classica al tramonto. E’ un’occasione unica – dice l’assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà – per trasformare la visita ad un’area archeologica in un viaggio tra le emozioni. I ruderi, visti in un’ora particolarmente magica della giornata con il sottofondo delle note di Beethoven, Chopin, Puccini, Verdi, Gounod suonate dal vivo, saranno un modo nuovo e certamente affascinante per offrire al visitatore-turista un ricordo indelebile. Anche quest’iniziativa rientra tra i progetti del Governo Regionale per valorizzare al massimo il patrimonio storico-culturale della Sicilia e per offrire un’attrattiva ancora maggiore nei luoghi della nostra storia”.

La partecipazione ai concerti è ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. La prenotazione è obbligatoria. Informazioni potranno essere richieste ai seguenti numeri: 091 332208 | +39 348 8697632.