“Atlante degli Arcani Ardenti” di Virginia Caldarella e Andrea Pennisi

Dopo il grande successo editoriale del “Trattato di Anatomia Emozionale”, il fantomatico professor Melanio Da Colìa torna in tutte le librerie con un Atlante che esplora, disegna e racconta le emozioni. Un’opera allegorica e ludica, realizzata con il gioco dell’Arte e della Parola. Un oracolo ad uso e consumo di tutti gli amanti del sogno e del desiderio. 

Lunaria Edizioni, il progetto editoriale dell’associazione culturale Gammazita, pubblica per il Natale 2020 l’Atlante degli Arcani Ardenti. Dagli studi di Melanio da Colìa, di Virginia Caldarella e Andrea Pennisi. Un libro magico e giocosoUn oracolo fantastico che utilizza la metafora del viaggio per esplorare gli stati d’animo dell’Homo amurensis e divinizzare, attraverso mappe e arcani, la via del cuore agli spiriti più infiammabili. Il prof. Melanio Da Colìa, erudito di Scienze Emozionali, mago e guaritore di mal di passione, autore del fatidico Trattato di Anatomia Emozionale (Lunaria edizioni 2019)si addentra nei territori delle emozioni svelandone gli arcani per accompagnarci, tra carte e miti, nella ricerca del Cuore Filosofale.Lo fa mischiando la magia con la filosofia, l’arte con la cabala, i principi fondamentali del pensiero mistico orientale con quelli delle nuove scienze contemporanee, il gioco e il divertissement con i graffi alle ginocchia e le lacrime amare.

Diciassette Arcani, corredati da cartografie, mappe e poesie, illustrano e divinizzano le focose e occulte peripezie delle passioni che determinano i nostri umori e amori, per indicarci le rotte atte a raggiungere la tanto anelata Terra del Sogno. Come un esploratore navigato alla scoperta dei mondi, il prof. Melanio Da Colìa, indaga, mappa e illustra i territori dell’anima e profetizza la rotta da seguire in tempi di tempeste tormentose, fervori appassionati o fuochi fatui. Il gioco, padre di tutti gli insegnamenti, è solo il mezzo per raccontare antiche verità svelate dalle leggi universali della natura, indagando la natura dell’uomo, i misteri della vita, della morte e della rinascita. Le rotte e le destinazioni indicate nell’opera esistono già nella mente e nell’immaginazione dei lettori e delle lettrici, per non smarrirsi basta avere il coraggio di giocare con i propri desideri