Sinalp incontra il Sindaco di Agira per chiedere l’annullamento della delibera che ha di fatto “licenziato” 28 lavoratori ASU

Il Sinalp Sicilia, assieme ad una delegazione dei lavoratori ASU, ha incontrato il Sindaco di Agira On. Avv. Maria Grazia Greco per cercare di trovare una soluzione condivisa per l’annullamento della delibera incriminata ed il rientro di tutti i lavoratori.

Il Dr. Andrea Monteleone ed il collega Dr. Luca Tantino della Direzione Regionale del Sinalp fin da subito hanno evidenziato l’improvvida approvazione della Delibera n. 11/2021 di Giunta che ha creato una condizione di ulteriore crisi che si va a sommare alla ormai notoria difficoltà di un intero territorio che arranca per sopravvivere.

La Sicilia è sempre più in difficoltà a causa di una concatenazione di eventi e scelte errate che la politica ha fatto negli anni passati, e a causa di ciò, oggi i lavoratori sono quelli che più di tutti ne subiscono le conseguenze.

Nell’incontro con il Sindaco si è ragionato sulle soluzioni ad un problema che non doveva neppure nascere.

Pur avendo ascoltato le ragioni della Giunta di Governo della Città di Agira e pur rendendoci conto che il problema del precariato non è certamente imputabile alla Giunta cittadina, il problema rimane e rimane ad oggi irrisolto.

Il Sinalp ha proposto alcune soluzioni tutte percorribili per sanare quanto creato dalla Delibera in questione.

Chiaramente le soluzioni proposte hanno tutte anche un aspetto negativo poiché sono comunque soluzioni tampone ad un problema creato dalla Delibera.

La via maestra per risolvere alla radice quanto successo rimane comunque sempre l’annullamento della Delibera ed un contestuale programma di stabilizzazione dei lavoratori ASU, anche a carattere pluriennale.

Ma questa soluzione, a detta del Sindaco, non è percorribile poiché espone la Giunta a probabili future azioni legali da parte dei lavoratori interessati.

Con l’obiettivo di raggiungere comunque un’intesa condivisa, il Sinalp ha anche ragionato su una ulteriore proposta di stabilizzazione del personale ASU e con annessa dichiarazione di non agire verso la giunta da parte dei lavoratori sanando l’intero passato, ove fosse necessario.

Il Sindaco ha comunque dato la sua disponibilità a ragionare su una qualche soluzione alternativa all’annullamento della ormai “famigerata” delibera ed in questa ottica il Sinalp ha già preso contatto con il Dirigente del servizio lavoratori precari del Dipartimento Lavoro della Regione Siciliana, Dr. Antonio Grasso, affinchè anche l’Ente Regione possa condividere una soluzione in grado di dare la giusta dignità lavorativa e professionale a 28 lavoratori ASU attualmente nella più nera disperazione.

Infine i rappresentanti del Sinalp hanno dichiarato che quanto accaduto nel Comune di Agira sia almeno da sprone ad una definitiva soluzione normativa del precariato ASU, in grado di mettere la parola “Fine” ad un incredibile sfruttamento dei lavoratori da parte dello Stato, ed invitano il Presidente On. Musumeci e l’Assessore Dr. Scavone a dare una accelerazione al già avviato processo di stabilizzazione.