Incendi negli impianti dei rifiuti, Baglieri: presto tavolo di crisi con i prefetti

L’assessore all’Energia e ai Servizi di pubblica utilità, Daniela Baglieri, ieri pomeriggio si è recata nella discarica della Kalat Impianti di Caltagirone, dove la notte scorsa un devastante incendio ha distrutto l’impianto di selezione della frazione secca dei rifiuti. L’esponente del governo Musumeci, inoltre, ha incontrato i sindaci del Calatino per discutere della complessa situazione. «Se gli accertamenti delle forze dell’ordine dovessero confermare la natura dolosa del rogo – ha detto Baglieri – ci troveremo davanti a un grave atto criminale le cui vittime sono in primis i cittadini dei comuni calatini». «Troppi gli “imprevisti” che rallentano e incidono sulla corretta gestione dei rifiuti in Sicilia. E troppe le coincidenze. È mia ferma intenzione – ha aggiunto l’assessore – andare sino in fondo e contrastare ogni eventuale stortura del sistema. Sarà avviato un tavolo di crisi con tutti i prefetti dell’Isola per comprendere quali siano le dimensioni della problematica e individuare, di concerto con le autorità competenti, le soluzioni più adatte a tutelare il nostro territorio. In queste ore la Regione, attraverso l’Arpa, è al lavoro per accertare le dimensioni del danno ambientale conseguente all’incendio e valutare la possibilità di riavviare, nei tempi tecnici più brevi, quelle aree dell’impianto non direttamente interessate dal fuoco, scongiurando eventuali ulteriori criticità nella gestione del ciclo dei rifiuti».