Minaccia ex moglie, “la bara è pronta!”: arrestato 26enne

Carabinieri della stazione di Belpasso hanno arrestato un 26enne, su disposizione della Corte d’appello di Catania, per violazione del divieto di avvicinamento alla ex moglie. Provvedimento che, secondo l’accusa, negli ultimi mesi avrebbe “violato sistematicamente” tentando di contattarla telefonicamente o inviandole degli sms, appostandosi sotto casa e rivolgendole delle minacce di morte indirizzate a lei e i suoi familiari, come la frase: “la bara è pronta!”.

Circostanze che hanno trovato riscontro nei contenuti degli sms che la donna ha mostrato in sede di denuncia, nonché dalle foto postate dall’indagato sui social dove si mostra con un’arma in pugno. I giudici, recependo gli approfondimenti investigativi prodotti dai carabinieri, ne hanno ordinato l’arresto e la reclusione in carcere.