sabato, Luglio 2, 2022
HomeNewsUILCOM Sicilia: Francesco Silvano eletto nell'esecutivo Regionale

UILCOM Sicilia: Francesco Silvano eletto nell’esecutivo Regionale

Eletto – Francesco SILVANO 58 anni – il 14 Giugno u.s. in occasione del VI* Congresso Regionale
tenutosi al Teatro Stabile di Palermo alla presenza del Segretario Generale Nazionale Salvo UGLIAROLO
e del Segretario Generale Regionale Giuseppe TUMMINIA nei seguenti organismi: a Componente del
Comitato Regionale e, ancora, nell’esecutivo Regionale della UILCOM SICILIA.

Assieme a SILVANO viene eletta, negli organismi, a Componente del Comitato Regionale della
UILCOM-UIL SICILIA anche Francesca PLAIA di Trapani e collega del Dirigente Sindacale Francesco
SILVANO

Viene riconfermata, non ultimo, l’elezione a Responsabile Territoriale della UILCOM-UIL della
Provincia di Trapani , sempre, il marsalese Francesco SILVANO….
Sindacalista di lunga e comprovata esperienza nel settore delle Tlc, dello Spettacolo, dei Cartai,
dei Grafici, della RAI e Mediaset oltre che delle Emittenze private ed altri settori ancora….
Tanti i temi trattati nel suo intervento dallo: Smartworking allo: Stato sociale e, ancora, dal:
delicato tema dei licenziamenti dei lavoratori di ALMAVIVA-COVISIAN-ITA al: dilemma della
precarietà. –
Su quest’ultimo argomento ha inteso soffermarsi dedicando una maggiore ed approfitta
articolazione preoccupandosi di spiegare, bene, il vero significato del termine precarietà e delle eventuali
ricadute negative che inficiano sulla persona, sulla psiche e sulla famiglia quando non si assicura la
stabilità di un posto di lavoro ed il rispetto per le persone….
Veniva chiarito, puntualmente, che la precarietà non è altro che quella condizione, sicuramente
triste, che una persona vive e subisce nel momento in cui non vengono soddisfatti i fabbisogni e le
aspettative – necessari – per tutti quei lavoratori di cui il sindacato si preoccupa di potere assicurare la
legittima tutela dei lori diritti.
UNIONE ITALIANA LAVORATORI E LAVORATRICI
DELLA COMUNICAZIONE
T R A P A N I
L’analisi sviluppata da Francesco SILVANO mirava ad evidenziare che la precarietà la si vive,
anche, quando le modalità praticate non sono rispettose delle norme previste e le condizioni che talvolta
s’impongono ai lavoratori sempre non conformi alla corretta applicazione dei CCNL.
Continuava – SILVANO – sostenendo, non ultimo, che occorre che in Italia vengano proposti
esclusivamente contratti a tempo indeterminato come, di recente, viene praticato in Spagna al fine di
poter assicurare condizioni economiche tali da poter permettere ai lavoratori di progettare un futuro
migliore e con maggiore serenità. –
Chiudeva, infine, il Suo intervento con un’affermazione inequivocabile per le delegate e delegati
presenti al Congresso:
Immaginate a cosa assistiamo:
Il nostro è un Paese strano ma parecchio strano e Vi favorisco le ragioni per cui lo considero tale:
a) vengono pagate le persone che non lavorano;
b) si chiudono le aziende che lavorano;
c) infine, ci governa chi non ha mai lavorato
.. dire che l’art. 1 della nostra Costituzione prevede che la nostra è una Repubblica fondata sul lavoro!!!

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments