domenica, Gennaio 29, 2023
HomeSocialeA Palermo la “Giornata dell’infanzia” a cura del Nuovo Sindacato Carabinieri

A Palermo la “Giornata dell’infanzia” a cura del Nuovo Sindacato Carabinieri

Il 13 dicembre appuntamento al San Paolo Palace Hotel con Don Ugo Di Marzo e gli allievi delle scuole elementari “Francesco Orestano” e “Giuseppe Di Vittorio”

Un evento solidale a favore dei più piccoli, che ribadisce l’impegno del Nuovo Sindacato Carabinieri a sostegno delle categorie che necessitano di speciale attenzione sotto il profilo sociale.Dopo il convegno, molto partecipato e ricco di spunti di riflessione dedicato ai temi delle pari opportunità e della violenza di genere tenutosi a Palermo, NSC Sicilia ha in programma una nuova iniziativa, realizzata in sinergia con Salvatore Romano, direttore del San Paolo Palace Hotel, e Don Ugo Di Marzo, sacerdote impegnato in ambito sociale della Parrocchia Maria Santissima delle Grazie in Roccella, che opera anche in altri quartieri palermitani come Sperone e Guarnaschelli.Proprio negli spazi del San Paolo Palace Hotel, in via Messina Marine 91, il prossimo 13 dicembre si terrà la “Giornata dell’infanzia”, evento che rappresenta un nuovo tassello nel percorso intrapreso dal sindacato nel territorio regionale a fianco delle studentesse, degli studenti e della Chiesa.La scelta del luogo non è certo casuale: l’hotel è, infatti, un bene confiscato alla mafia, divenuto emblema di legalità e simbolo della vittoria dello Stato sulla criminalità organizzata.Protagonisti, gli allievi delle quinte elementari, circa duecento in tutto, della Direzione Didattica “Francesco Orestano” di Brancaccio e “Giuseppe Di Vittorio”, dei quartieri Roccella e Sperone.Accompagnati dagli insegnanti, i bambini troveranno ad attenderli giochi, tante sorprese e un pranzo da gustare tutti insieme. La “Giornata dell’Infanzia” si svolgerà a partire dalle 11:30 e vedrà la presenza di esponenti del Nuovo Sindacato Carabinieri  e del mondo ecclesiastico cattolico: anche in occasione del nuovo evento, il sindacato ha individuato nella Chiesa il compagno di viaggio e l’interlocutore privilegiato per portare avanti progetti e istanze benefiche, finalizzate al miglioramento della qualità della vita per la comunità.“Già nell’ambito del dibattito dedicato al tema della violenza contro le donne – spiegano Toni Megna e Igor Tullio, rispettivamente segretario generale e regionale di NSC Sicilia – abbiamo ospitato le Sorelle Missionarie,  giovani atleti e studenti del corso serale dell’Istituto professionale ‘Pietro Piazza’, che hanno offerto testimonianze preziose: intendiamo intensificare il dialogo con le istituzioni scolastiche, perché riteniamo prioritario trasmettere la cultura della legalità e delle regole, il valore del confronto e la conoscenza della Carta Costituzionale”.“Il nostro impegno non è rivolto soltanto al pieno rispetto dei diritti dei lavoratori – concludono i segretari – e alla garanzia della sicurezza nei luoghi di lavoro, ma anche alla valorizzazione delle risorse umane e all’affermazione delle pari opportunità”.

Articoli Correlati
- Advertisment -

ULTIME NEWS