giovedì, Aprile 25, 2024
HomeSportCalcioMarineo-Mazara 2-0

Marineo-Mazara 2-0

Seconda sconfitta consecutiva per il Mazara che a Marineo cade per 2-0 contro l’Oratorio. Di seguito la cronaca del match e il tabellino:

Primo tempo: Al 5’ calcio di rigore per il Marineo per un fallo di mano in area. Sul dischetto va Sene che tira forte a incrociare, Venè devia ma il pallone si insacca. Reazione immediata dei canarini, tiro-cross di Gomes e Sendin si salva con l’aiuto del palo. Al quarto d’ora, Mazara vicinissimo al pari, Kasabala mette in mezzo, la difesa di casa libera male e Diaby col destro colpisce il palo. Al 21’ rigore per il Mazara, fallo di Lo Porto su Kasabala, lanciato a rete: sul dischetto va lo stesso attaccante, ma Sendin indovina l’angolo e respinge. Per i gialloblù ci prova anche Bojang, il suo destro finisce di poco a lato. Al 28’ | filtrante di Gomes Nobre per Kasabala, Sendin in tuffo mette in corner. Sulla ripartenza Marineo pericoloso con D’Agostino, blocca Venè. Dopo la mezz’ora, Mazara di nuovo vicino al pari con un colpo di testa di Kasabala, respinta miracolosa di Sendin. Al 37’ torna a farsi pericolosa la squadra di casa con Lo Vico, respinge Venè. Due minuti dopo, Diaby prova il destro da fuori, sul fondo. Dopo due minuti di recupero si va al riposo sull’1-0.

Secondo tempo: Mazara che prova ad attaccare alla ricerca del pari, il Marineo chiude i varchi. Mister Marino inserisce Pongo per Daali, i canarini si rendono pericolosi con Bojang e Kasabala ma Sendin è reattivo. Al 60’ Gomes rischia l’autogol con un retropassaggio, salva tutto Venè, poi biancorossi pericolosi con Sene che colpisce il palo. Il Mazara sciupa un’ottima occasione al 74’ Pongo libera Kasabala che però non tira in porta e mette in mezzo, ma la sfera va sul fondo. Nell’azione successiva, il Marineo raddoppia, cross da sinistra e Sene batte Venè. Duello che si ripropone all’82’, stavolta il portiere con un grande intervento dice di no. Al 92’ in ripartenza Sene impegna Venè, poi Russo colpisce la traversa ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco. Nel finale Sendin miracoloso su una deviazione di Lo Porto, poi il portiere mette in corner con l’aiuto della traversa su una botta di Gomes. Dopo 5’ di recupero arriva il triplice fischio. 

Il tabellino
Marineo: Sendin, Sannasardo (91’ Russo), Prestigiacomo, Nunes Correia, Lo Porto, Di Peri, Zerillo, Lo Vico (78’ Amodeo), Sene, D’Agostino, Fuschi (69’ Di Maria). A disp.: Passaro, Morana, Di Peri. All. Vigneri.

Mazara: Venè, Sfar, Gomes, Alcacer (28’ El Hajjouji), Risoleo, Ciancimino, Bojang (77’ Perron), Daali (57’ Pongo), Kasabala (81’ Kabalo), Diaby, Gomes Nobre (72’ Ndiaye). A disp.: Giacalone, Novara, Peterson, Chirco. All. Marino.

Arbitro: Alessio Lazzara della sezione di Barcellona Pozzo di Gotto
Assistenti: Nicolò Somma (Palermo) e Tommaso Giovanni Mangiapane (Agrigento)

Marcatori: 6’ rig., 75’ Sene

Note: Ammoniti: Lo Porto (OM), Alcacer (M), Risoleo (M), Prestigiacomo (OM), Nunes Correia (OM), Gomes (M). Recupero: pt 2’, st 5’

Articoli Correlati
- Advertisment -

ULTIME NEWS