Musica, il quartetto Guadagnini a Trapani

Un suggestivo concerto per Quartetto d’Archi, attraverso grandi pagine di Brahms e Dvořák. Domenica alle ore 18.30, presso la Chiesa di Sant’Alberto a Trapani, torna la magia della musica con il Quartetto Guadagnini, composto da Fabrizio Zoffoli (violino), Giacomo Coletti (violino), Matteo Rocchi (viola) e Alessandra Cefaliello (violoncello).

Il Quartetto Guadagnini, vincitore nel 2014 del premio Piero Farulli, in seno al XXXIII Premio Franco Abbiati, prestigioso premio della critica musicale italiana, è attualmente tra le più promettenti formazioni cameristiche d’Europa, dedite al grande repertorio quartettistico classico e romantico, con una particolare attenzione al repertorio del Novecento e alla musica del nostro tempo. La formazione cameristica proporrà il Quartetto in fa maggiore «Americano», op.96 di Antonín Dvořák e il Quartetto in do minore op.51 n.1 di Johannes Brahms.

Il concerto fa parte della 64ª Stagione Concertistica 2017 organizzata dall’Associazione “Amici della Musica” di Trapani con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Regione Siciliana – Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo e con la collaborazione della Fondazione Pasqua 2000, dell’Ente Luglio Musicale Trapanese – Teatro di Tradizione, del Conservatorio “A. Scontrino” di Trapani, del Goethe Institut e dell’Istituto di Cultura Italo Tedesco – Trapani.