Due disabili morti carbonizzati per stufe difettose, tragedie della solitudine

220

Abitavano in luoghi molto distanti fra loro e anche le loro età erano molto diverse. Il più anziano, 84 anni, abitava a Villesse, in provincia di Gorizia ed era un disabile, il più giovane, anch’esso disabile, abitava a Scicli, provincia di Ragusa, ed aveva 54 anni. Entrambi sono morti carbonizzati nelle loro case a causa dei roghi che si sono sviluppati nel tentativo di accendere due stufe malfunzionanti. Il cinquantaquattrenne abitava nel centro del paese e nel suo appartamento sono intervenuti i carabinieri che stanno svolgendo le indagini, i vigili del fuoco e gli operatori del 118. Il goriziano è stato trovato morto dalla badante che si occupava di lui giornalmente.