Sicilia zona Rossa, Figuccia: “Scuole  aperte e lavoro negato, storia di schizzofrenia e fallimenti”

“La Sicilia in zona rossa tra schizofrenia, fallimenti e incongruenze.
Imprese che chiudono e persone costrette a casa senza lavoro, mentre le scuole fino alla prima media rimangono aperte.
Governo nazionale impegnato a litigare e Siciliani che scivolano nel baratro tra omissioni, ritardi e rete sanitaria che non funziona.
Meglio azzerare tutto e ripartire, serve competenza e amore per la propria terra”.

Così sul suo profilo Facebook Vincenzo Figuccia deputato all’Ars e coordinatore provinciale della Lega a Palermo.