Linguaglossa: gran finale con Niccolò Fabi

Dopo il grande riscontro di pubblico dei primi due concerti di Max Gazzè e Fiorella Mannoia, il terzo e ultimo appuntamento di Sotto il vulcano a Linguaglossa sarà affidato ad uno dei cantautori più amati della musica italiana: Niccolò Fabi, domenica 15 agosto ore 21.30 al Colonnato dei Domenicani oggi denominato San Tommaso Congress Hall.

“Siamo particolarmente soddisfatti di questo risultato ottenuto – dichiarano il Sindaco di Linguaglossa Salvatore Puglisi e l’assessore al turismo Bruno Damino – Per la prima volta Linguaglossa è stato il palcoscenico di artisti di fama internazionale. L’Etna è uno scenario unico al mondo e noi siamo pronti ad accogliere i tanti spettatori”.

Lo spettacolo è una vera e propria esperienza in cui immergersi totalmente, lasciandosi trasportare da 2 ore ininterrotte di musica. Un movimento continuo in cui le parole e il suono si mescolano andando a creare una condizione “spirituale” ed “emotiva” che avvicina musicisti e pubblico, creando un virtuale abbraccio collettivo.

Un viaggio tra i sentimenti con cui Niccolò Fabi, muovendosi con totale libertà artistica libero da schemi e generi di appartenenza, mette in scena le verità raccontate attraverso le sue canzoni: un crescendo continuo di emozioni che passa attraverso i racconti di brani come “Evaporare”, “Una somma di piccole cose”, “Filosofia Agricola”, “Elementare”, fino ad arrivare a “Una buona idea”, “Diventi Inventi”, “Il negozio di antiquariato”, e “Lasciarsi un giorno a Roma… solo per citarne alcune. 

I biglietti sono disponibili on line su www.puntoeacapo.uno, nei circuiti abituali e al botteghino del concerto dalle ore 18.30

_____

Dal 6 agosto, ai sensi dell’articolo 3 del d.l. 23 luglio 2021 n. 105, l’accesso ai concerti sarà consentito secondo una di queste modalità:

1.           Test molecolare o antigenico rapido negativo effettuato nelle 48 ore precedenti lo spettacolo

2.           Prima dose di vaccino

3.           Ciclo vaccinale completo

4.           Certificato che attesti di essere guariti dal covid-19 negli ultimi 6 mesi