Fasi Finali “Premio Plachi 2021” a Gravina di Catania

on la serata di ieri cominciano ufficialmente le fasi finali del “Premio Plachi 2021” nella suggestiva location dell’anfiteatro Turi Ferro di Gravina di Catania. Nove, tra solisti e band (Rossella Maggio, Anita Cavallaro, Gaia Gemellaro, Cloni D.Clooney, Frijga, Never Stop, Maria Chiara Giordano, Christian Rotella, Martina Rossi), a salire sul palco per raccogliere gli applausi del pubblico ed essere valutati dalla giuria composta da Dino fiorenza, Enzo Di Vita, Paola Insanguine. A condurre la serata Alessandro Corsaro. Accanto a lui, il direttore artistico della manifestazione Paolo Li Rosi. Al fotografo Giuseppe Dell’Arte, invece, il compito di immortalare i momenti salienti di questa tre giorni di grande musica.

A portare i saluti istituzionali a tutti i presenti, anche a nome del Sindaco Massimiliano Giammusso, è l’assessore comunale al Turismo, Sport e Spettacolo Franco Marcantonio. “Da oggi la kermesse, che sta riscuotendo un notevole successo, entra nel vivo- afferma l’assessore Marcantonio- a vincere però è tutta la città di Gravina che, in questo difficile momento, vuole pian piano ritornare alla normalità. Ringrazio il Sindaco Massimiliano Giammussoper tutto il supporto che ci sta dando”. Da ieri e fino a domenica i solisti e le band si esibiranno davanti ad una giuria sempre diversa che darà una valutazione ad ogni artista a fine serata. La somma dei voti delle tre finali decreterà i vincitori del “Premio Plachi 2021”. Presidente di giuria per la finale del 26 settembre sarà Attilio Fontana. “Abbiamo avuto una tre giorni di fasi eliminatorie all’insegna della buona musica- spiega il direttore artistico della manifestazione Paolo Li Rosi- il livello è stato altissimo con la giuria che ha avuto molte difficoltà a scegliere i solisti e le band più meritevoli. Oggi siamo felici di queste fasi finali e siamo sicuri che gli artisti, come sempre, daranno il massimo. Un’energia che ci spinge a proiettarci al prossimo Premio Plachi 2022 creando un’edizione più forte e più importante”.