venerdì, Marzo 1, 2024
HomeIstituzioniComuniMarsala: rimandati a settembre i lavori di riqualificazione di Piazza Mameli

Marsala: rimandati a settembre i lavori di riqualificazione di Piazza Mameli

RIQUALIFICAZIONE DI PIAZZA MAMELI. 700 MILA EUROL’INVESTIMENTO. IL PROGETTO PARTE DI UNA RIQUALIFICAZIONE PIÙ AMPIA DELLA CITTÀ TURISTICA. IL SINDACO GRILLO: “L’INIZIO DEI LAVORI RINVIATO A SETTEMBRE”.

Non compromettere la prossima stagione estiva. È questo il motivo del rinvio dei lavori per la nuova Piazza Mameli, a Marsala, i cui lavori – per un investimento complessivo di 700 mila euro – sono già stati aggiudicati all’Impresa Giuseppe Capobianco (Palma di Montechiaro, AG) che ha offerto un ribasso di poco superiore al 33%. Il progetto rientra tra gli interventi di “Rigenerazione Urbana” che, partendo da Waterfront sul Lungomare sud, adiacente al Porto (1 milione e 200 mila euro), passa per la riqualificazione dell’area compresa tra via Verdi-Loi e il Monumento ai Mille (in totale 2 milioni e mezzo di euro), giungendo fino al Parco della Salinella e aree limitrofe a Sappusi, come porta di accesso alla città (8 milioni di euro). La decisione del sindaco Massimo Grillo di posticipare gli interventi giunge a seguito dell’incontro che lo stesso ha avuto con gli operatori economici che gestiscono le attività commerciali presenti in Piazza Mameli, nonchè nelle vie che affluiscono sull’area interessata agli interventi. Il rinvio dei lavori per la nuova piazza è stato pure condiviso dall’Assessorato regionale Territorio Ambiente – Dip. Urbanistica, che – nel 2012, anche su sollecitazione dell’ex on. Eleonora Lo Curto – aveva concesso il finanziamento. E proprio oggi, è stato l’assessore Giacomo Tumbarello a condividere la scelta dell’Amministrazione Grillo con la Commissione consiliare Lavori Pubblici presieduta da Voto Milazzo, tenuto conto che l’opportunità del rinvio era stata anche valutata dall’intera Assise civica. La riqualificazione di Piazza Mameli prevede la pedonalizzazione dell’area con una nuova pavimentazione in marmo (il perlato siciliano, scelto dopo un sondaggio cittadino), la collocazione di nuove panchine, l’ammodernamento dell’illuminazione e la messa a dimora di nuove piante.

Articoli Correlati
- Advertisment -

ULTIME NEWS