martedì, Maggio 21, 2024
HomeIstituzioniComuniIl consiglio comunale approva il bilancio di previsione 2024/2026

Il consiglio comunale approva il bilancio di previsione 2024/2026

Il sindaco Giuseppe Fausto:

«Intendiamo rispondere concretamente ai bisogni dei cittadini puntando sugli interventi a sostegno delle fasce deboli, la costruzione di nuovi loculi, l’incremento delle ore del personale, la lotta al randagismo. Scuole e decoro urbano, più efficienza per la raccolta rifiuti e la valorizzazione del territorio.

Ringrazio il consiglio comunale per la condivisione degli obiettivi, espressa con il voto»

Castellammare del Golfo, 22 aprile 2024– Il consiglio comunale di Castellammare del Golfo, riunitosi questa mattina in seduta ordinaria, nel corso di una seduta fiume di circa 6 oreha approvato il bilancio di previsione per il triennio 2024 -2026. 

Si tratta del primo strumento finanziario interamente programmato dall’amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Fausto, insediatasi nel giugno del 2023.

Presieduto dal medico Giuseppe Ancona, il consiglio comunale ha approvatobilancio di previsione 2024-2026 con 11 voti favorevoli (3 contrari; due assenti). In mattinata lo stesso numero di voti a favore è stato espresso per il Dup (11 voti favorevoli, uno contrario, due astenuti. Due assenti), il documento unico di programmazione che indica le linee strategiche per l’elaborazione del bilancio con i progetti da realizzare nel corso del mandato politico dell’amministrazione.

«Nella programmazione finanziaria ci siamo concentrati ad ampio raggio per rispondere concretamente ai bisogni dei cittadini puntando sulla costruzione di nuovi loculi cimiteriali, ma soprattutto sugli interventi a sostegno delle fasce deboli -afferma il sindaco Giuseppe Fausto-. Quindi l’incremento delle ore del personale già part time e la stabilizzazione dei lavoratori Asu. Nella pianificazione annuale e triennale è importante la lotta al randagismo tramite la realizzazione del ricovero sanitario per cani e l’affidamento del servizio poiché l’ente sostiene una spesa annua di 800mila euro. Priorità anche ad un nuovo modello per lo spazzamento e la raccolta che garantisca più elevati livelli di efficienza nonché misure mirate per le specificità di alcune parti del territorio, come Scopello e Baida, pianificando tutta la gestione del territorio in modo sostenibile per valorizzarlo e preservarlo».

«Prioritario rendere i servizi turistici più appetibili e valorizzare la cultura e i talenti artistici locali. Nel bilancio le scuole, con l’assetto e il decoro viario e urbano, sono sempre al centro delle attività. Già in meno di un anno sono ben chiari gli obiettivi sui quali lavoriamo per un crescente miglioramento economico, sociale ed ambientale e nonostante l’ulteriore taglio ai trasferimenti statali, teniamo i conti in ordine e -conclude il sindaco Giuseppe Fausto che, da dottore commercialista, ha tenuto la delega al bilancio- ringrazio il consiglio comunale per averlo compreso, condiviso ed espresso con il voto favorevole».

  Al bilancio sono stati presentati 5 emendamenti della minoranza, uno ritirato, tre bocciati ed uno approvato che riguarda il ripristino di alcune ringhiere di protezione lungo il marciapiede di via Marconi, lato mare, fino a piazza Petrolo, con una spesa di 17 mila euro. 

Un sesto emendamento approvato con 2 sub emendamenti, è stato presentato da 4 consiglieri di maggioranza ed uno di minoranza -e condiviso con sindaco, giunta e altri consiglieri di maggioranza- per complessivi circa 150 mila euro che riguardano: l’incremento di alcune dotazioni finanziarie comunali, compresa l’organizzazione informatica e l’acquisto di attrezzature e beni mobili, un totem digitale per le informazioni turistiche, la segnaletica turistica, arredo urbano e giochi per la villa Margherita.

La digitalizzazione dei servizi con i fondi del PNRR

L’amministrazione comunale intende portare avanti “l’informatizzazione dei processi amministrativi e digitalizzazione dei servizi mediante utilizzo dei finanziamenti PNRR” 

Il Comune di Castellammare del Golfo ha presentato diverse candidature a bandi del PNRR in ambiti di intervento strategici per la città e per i suoi cittadini e, ad oggi, sono stati finanziati 5 progetti ed 1 in attesa di decreto di finanziamento. Il totale dei progetti finanziati relativi alla digitalizzazione è di 200.208,00 euro e 121.992,00 euro ammessi a finanziamento

Nel Dup l’amministrazione ha previsto “l’accelerazione delle procedure per la realizzazione di tutte le opere progettate, finanziate e non ancora appaltate e la valorizzazione delle risorse derivanti dal PNRR”.

Tra le opere pubbliche finanziate con il PNRR: la riconversione dell’immobile comunale sito in viale Aldo Moro in asilo nido finanziato dall’unione Europea – Nextgeneration EU, la manutenzione straordinaria e l’efficientamentoenergetico, con fornitura e posa in opera di nuovi pali di illuminazione pubblica, nella zona della spiaggia Playa, sulla SS 187, via Balata di Baida e via Suor Maria D’Anna.

Inoltre la programmazione finanziata con le risorse del PNRR prevede di 

-rafforzare la dotazione di personale di profilo tecnico, soprattutto per le fasi della progettazione e cura degli adempimenti connessi alla gestione delle risorse

 -digitalizzare in modo avanzato tutti i processi amministrativi di competenza dell’ente ed al completamento dell’informatizzazione con il miglioramento delle connettività a banda larga e delle connessioni di rete; 

-formare il personale consentendo l’acquisizione di nuove competenze e la possibilità di rendere in maniera efficace ed efficiente i servizi erogati dall’ente; 

-rafforzare la strategia della prevenzione della corruzione, integrando le misure sulla buona amministrazione nel piano della performance e rafforzando la trasparenza sui dati e i tempi della spesa pubblica e orientando il sistema dei controlli sul prodotto più che sull’adempimento 

Il bilancio di previsione 2024/2026

  Le cifre.

Le entrate per il 2024 sono pari a 83.468.100,77 7 euro (Previsione di cassa 125.595.140,15 euro)

Al pari il totale generale della spesa con 83.468.100,77 (previsione di cassa 94.272.787,98 euro) 

Dal Dup

Dal punto di vista dell’equilibrio di cassa, le disponibilità liquide, che negli ultimi anni hanno registrato una certa consistenza sono state in particolare quelle derivanti dall’attività di accertamento e riscossione dei tributi per il tramite del concessionario esterno, con il quale è stata messa in atto un’intensa attività di contrasto all’evasione.

I mutui 

Inserite due nuove previsioni di mutuo: una di 1.274.000 euro per la costruzione di nuovi loculi cimiteriali con la previsione di una sua successiva estinzione anticipata con i proventi derivanti dalle relative concessioni; l’altra previsione di mutuo (con il Credito Sportivo) riguarda il teatro Apollo per un importo di 250.000 euro

CASTELLAMMARE CITTA’ SOLIDALE. “Diversi e variegati sono gli stanziamenti di spesa riguardanti il sociale: particolare attenzione meritano quello relativo al servizio di ricovero minori soggetti a provvedimenti dell’A. G. con 85.000 euro, quello relativo al servizio ASACOM per 59.500 euro, quello relativo al ricovero disabili psichici per 310 mila, al servizio di accoglienza migranti (ex SPRAR) per 568.083 euro annui, quello relativo al SAD, servizio assistenza domiciliare per 160.000 euro”.

SICUREZZA E LEGALITÀ. In bilancio 818.741,83 euro nell’annualità 2024 “quali spese di personale del Corpo di P. M. al fine di assicurare tutti i servizi istituzionali dello stesso, ivi comprese le risorse derivanti dalla destinazione dei proventi del codice della strada; tali risorse sono previste in misura superiore nelle annualità 2025/2026 al fine di permettere l’incremento orario di tre ore cadauno degli agenti di P. M.” 

ACCOGLIENZA. L’Amministrazione intende utilizzare i proventi della tassa di soggiorno “non solo per finanziare interventi strettamente turistico/culturali (spettacoli, manifestazioni, recital, etc.) ma anche attività collaterali e comunque essenziali per il turismo, quali il decoro urbano: infatti nell’annualità 2024 sono previste spese con tale tipologia di finanziamento per 112.000 euro”

VERDE E TERRITORIO. Notevoli sono stati e sono gli sforzi per assicurare una decorosa pulizia della città e dei relativi spazi verdi; oltre al normale servizio di nettezza urbana, non possono non richiamarsi le convenzioni sottoscritte con associazioni senza scopo di lucro per assicurare una cura e pulizia degli spazi verdi al fine di consentirne la loro fruizione da parte del cittadino con uno stanziamento di spesa di 54.500 euro”. 

PROMOZIONE DELLA CULTURA E DEL TERRITORIO. “Ampi e variegati sono gli stanziamenti di spesa relativi al settore culturale e turistico, tesi a veicolare le bellezze naturalistiche del territorio, senza comunque incidere ulteriormente sulla spesa corrente, in quanto si utilizzano, all’uopo, le risorse provenienti dall’imposta di soggiorno. Infatti, al netto delle risorse provenienti da tale imposta e destinate al decoro urbano, tutta la parte rimanente, pari a 388.000 euro, è destinata ad attività culturali da svolgersi sia durante l’estate ed anche nel periodo di bassa stagione, quali, ad esempio, la partecipazione a fiere come la BIT”. 

Articoli Correlati
- Advertisment -

ULTIME NEWS