Falsi incidenti e vere radiografie: scoperta maxi truffa alle assicurazioni

Avevano escogitato un piano perfetto o quasi: dicevano di avere avuto un incidente al triage del Pronto Soccorso e di avere un forte dolore alla spalla. Facevano le lastre e qui avveniva “uno scambio di persona”. Ovvero i raggi x effettuati su una spalla sana, evidenziavano una rottura in effetti appartenenti ad un’altra persona che aveva davvero subito un danno ma in epoca diversa. Con questo stratagemma scoperto a Palermo dai carabinieri del NAS, chiedevano i danni alle assicurazioni e incassavano illecitamente i soldi. Ventidue persone risultano indagate e ad accorgersi di queste vistose anomalie sono stati alcuni medici e tecnici radiologi.

In effetti si sono accorti che gli accertamenti relativi alle lastre risultavano sempre gli stessi e riguardavano ogni volta gli stessi punti. Un dettaglio che ha insospettito qualcuno, facendo così scattare le indagini dei militari del Nucleo anti sofisticazione che per quaranta giorni hanno passato al setaccio i pronto soccorso della città. Alcune delle persone indagate in passato erano state denunciate per avere architettato truffe di questo genere.

Oggi ai componenti della banda sono stati notificati i provvedimenti di chiusura delle indagini.