Covid-19: controlli in spiaggia a Mondello. Meno bagnanti

Diminuita la gente in spiaggia, ma rimane tanta tra i viali della borgata marinara di Mondello a Palermo. E’ l’effetto dei controlli scattati da questa mattina da parte di polizia, carabinieri e capitaneria di Porto nel località balneare del capoluogo siciliano. E’ un continuo braccio di ferro: da un lato le forze dell’ordine che fanno spostare dall’arenile coloro che dopo il bagno vorrebbero distendersi al sole per asciugarsi, dall’altro fronte frotte di uomini, donne e bambini che irrompono in spiaggia non appena passati i controlli. Il numero delle persone oggi è comunque calato rispetto a ieri e a venerdì. I controlli questa mattina sono scattati dopo le dure parole del sindaco Leoluca Orlando che avevano visto servizi televisivi, foto pubblicate sui giornali e sui social e aveva minacciato di chiudere gli spazzi pubblici. “Di fronte a questi comportamenti gravissimi con decine di migliaia di persone a spasso, non ci sono controlli che possano tenere, non c’è presenza di forze dell’ordine che possa prevenire e reprimere.- ha detto Orlando – Abbiamo voluto e dovevamo testare il senso di responsabilità dei cittadini. Ma se, come sembra, non c’è questa assunzione di responsabilità, sarà necessario già nelle prossime ore, d’intesa con le competenti autorità e con le stesse forze dell’ordine, un provvedimento drastico di inibizione dell’accesso alle aree pubbliche che oggi sono state prese d’assalto”.