domenica, Aprile 21, 2024
HomeNewsCompie cento anni l’ex primo ministro socialista giapponese Tomiichi Murayama: Gli auguri...

Compie cento anni l’ex primo ministro socialista giapponese Tomiichi Murayama: Gli auguri dei socialdemocratici siciliani

Ha compiuto cento anni l’ex primo ministro socialista giapponese Tomiichi Murayama, che guidò il Paese del Sol Levante tra il 1994 ed il 1996. Nato ad Ōita, sull’isola di Kyūshū, il 3 marzo del 1924, è ancora oggi stimato in Giappone e nel mondo per una celebre dichiarazione del 15 agosto 1995, con la quale si scusò per le atrocità e i crimini di guerra commessi dal militarismo nipponico, di stampo imperialista e fascistoide, durante il Secondo conflitto mondiale. In quegli anni, il regime al potere nel paese asiatico era schierato con la Germania nazista e l’Italia fascista, segnalandosi anche per la spietata repressione del dissenso interno, rappresentato soprattutto da socialisti e socialdemocratici. Convinto pacifista ed antifascista, Murayama al termine del suo mandato alla guida del governo fece cambiare il nome del Partito Socialista giapponese, che divenne noto da allora come Partito Socialdemocratico del Giappone. Nei giorni scorsi, diverse persone si sono recate a casa del leader della socialdemocrazia nipponica, per porgere gli auguri al neo-centenario, che ha ricevuto affabilmente amici e familiari. Tra i messaggi augurali, è pervenuto anche quello dei Socialdemocratici della Sicilia, trasmesso da Antonio Matasso, segretario regionale siciliano del partito di Saragat, il quale ha espresso ammirazione per «l’impegno con cui Tomiichi Murayama ha contrastato il colonialismo, sin da quando era un giovane studente di filosofia, nonché le spinte revisioniste e sovraniste che ancora esistono nell’estrema destra, in Giappone come nel resto del mondo».

Articoli Correlati
- Advertisment -

ULTIME NEWS